la solidarietà e l'integrazione sociale

Con “agricoltura sociale” intendiamo riferirci alla capacità del mondo agricolo di generare dalle sue multi-funzionalità anche benefici di utilità sociale. In particolare con il contributo dell’esperienza dei soci impegnati da quasi 30 anni in attività rivolte al disagio sociale, e maturate tra l’altro nei contesti dello scoutismo e dell’associazione “Il tetto”, ci si rivolge verso gruppi vulnerabili della popolazione, a rischio di esclusione sociale.
Al momento è stato avviato un progetto per l’integrazione di persone con disagio psichico anche in collaborazione con l’Associazione Italiana Persone Down. 
Crediamo infatti nella valenza unica dell’attività agricola nel permettere percorsi di inserimento di persone più deboli. Il nostro intento è di generare benefici sociali sia mediante l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, sia mediante un approccio produttivo biologico, sostenibile e conservazionistico di un’area protetta.